Da quello che si evince dalla giornata di Borsa di ieri, appare evidente che gli investitori rimangono ancora in attesa di vedere se e come si propagherà la crisi che sta colpendo la Grecia. Lo squilibrio presente attualmente tra i paesi dell’Euro, per quanto riguarda la contabilità, è molto forte e questa instabilità non attrae di certo gli investitori. La loro preoccupazione risiede principalmente nel fatto che la tanto auspicata intesa sugli aiuti ad Atene da parte dell’Unione Europea possa non concretizzarsi. Ciò rende più appetibili valute come il dollaro, lo yen e il franco svizzero.

Se siete della provincia di Forlì Cesena e avete la necessità per un giorno o comunque un breve periodo di un veicolo industriale allora potete fare affidamente sulla All-Rent Noleggi, un’azienda specializzata nel noleggio di autocarri e piattaforme a prezzi low cost.

All’interno del sito che vi abbiamo segnalato potete vedere la disponibilità attuale di tutti i mezzi, le loro caratteristiche dettagliate come ad esempio l’anno, i km fatti, il tipo di carburante, la potenza del motore, il tipo del campio, il colore del veicolo ed il numero delle porte.

Se lo desiderate, la All-Rent vende anche piattaforme e autocarri usati.

Ieri sera, a Lucca, è stato arrestato  Fouzi Hadj, l’ex presidente della Lucchese. La Procura di Lucca, infatti, indagando sul fallimento della suqadra di calcio della Lucchese ha aperto un’inchiesta nella quale risulta coinvolto anche l’ex patron della squadra.

L’accusa è quella di falso in bilancio e bancarotta fraudolenta.  Hadj dovrà spiegare dove sono finiti circa 300mila euro provenienti dalla cessione del giocatore Francesco Di Gennaro al Gallipoli e mai entrati nella contabilità della società.

Mercoledi 17 e Giovedi 18 Marzo alle ore 21.00 al Teatro No’hma di Milano, in via Orcagna 2, si terrà uno spettacolo di tango argentino con protagonisti Mariano Speranza e il quintetto dei Tango Spleen.

L’ingresso è gratuito anche se si consiglia la prenotazione dei posti ai seguenti numeri telefonici: 0245485085 e 0226688369 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 oppure via mail all’indirizzo nohma@nohma.it.

Platini vuole lasciare il segno durante il suo incarico come presidente UEFA ed in particolare si sta battendo per fare in modo che le società di calcio siano più responsabili e meno ‘ballerine’. La sua battaglia è contro le società spendaccione che sembrano non curarsi del loro bilancio.

Platini a tal proposito sta incontrando diversi ostacoli e sembra che la sua proposta ferrea venga poi tramutata in una forma un po’ più libera che obbligherebbe le società di calcio a rientrare con le perdite di bilancio nel giro di 3 anni. Si vorrebbe quindi impedire quello che sta succedendo in particolare in Inghilterra ed in Spagna e costringere a sistemare il proprio bilancio entro la soglia dei tre anni.

Questa proposta sembra però essere facilmente raggirabile: si tratterebbe, infatti, di spostare un anno prima o un anno dopo le spese in modo da far risultare il bilancio in attivo. Qui però noi ci fermiamo  e lasciamo spazio agli esperti della contabilità.