Platini contro la contabilità creativa

4 marzo, 2010

Platini vuole lasciare il segno durante il suo incarico come presidente UEFA ed in particolare si sta battendo per fare in modo che le società di calcio siano più responsabili e meno ‘ballerine’. La sua battaglia è contro le società spendaccione che sembrano non curarsi del loro bilancio.

Platini a tal proposito sta incontrando diversi ostacoli e sembra che la sua proposta ferrea venga poi tramutata in una forma un po’ più libera che obbligherebbe le società di calcio a rientrare con le perdite di bilancio nel giro di 3 anni. Si vorrebbe quindi impedire quello che sta succedendo in particolare in Inghilterra ed in Spagna e costringere a sistemare il proprio bilancio entro la soglia dei tre anni.

Questa proposta sembra però essere facilmente raggirabile: si tratterebbe, infatti, di spostare un anno prima o un anno dopo le spese in modo da far risultare il bilancio in attivo. Qui però noi ci fermiamo  e lasciamo spazio agli esperti della contabilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: