Biennale d'Arte dei Giovani a Fabbrica

Fabbrica di Gambettola dal 5 aprile al 10 maggio 2009 ospiterà la Biennale d’arte dei giovani.
La mostra è promossa dall’Accademia di Belle arti e dal Dipartimento delle Arti Visive dell’Università di Bologna.
L’inaugurazione è prevista per sabato 4 aprile 2009, alle ore 17

La mostra di propone di offrire al pubblico una panoramica sulle ricerche espressive di giovani artisti emergenti.

L’ingresso è libero.
La mostra si può visitare nei giorni di Venerdì dalla 16 alle 19;
sabato e domenica dalle 15 alle 19.
L’indirizzo è: Fabbrica, viale Carducci 119, Gambettola.

Per informazioni sulla mostra telefonare al numero: 0547/52115 o consultare il sito: www.angelograssi.it oppure la pagina di Geometriefluide dedicata alla Biennale d’arte dei giovani 2008-09.

Per tutti gli artisti che vogliono far conoscere il proprio lavoro e non hanno un proprio sito web, la Art Gallery del sito Geometriefluide.com ospita gratuitamente mostre on line personali per artisti. Per organizzare la propria mostra, basta visitare il sito e contattare la redazione, saranno date tutte le informazioni necessarie.

A. Cocchi. Piccolo drago. 2007. Carta vetrificata. h. cm. 70.

Dopo diverse esposizioni realizzate a Cesena (gallerie La corte -1998-, il Loggiato -2005-, Ex-Pescheria -2006 e 2007-), Forlì (Contemporanea), a Gambettola presso Fabbrica (2005-2006), e, più recentemente ad Orvieto ( Chiostro San Giovanni 2007, Palazzo dei Congressi -2008), alcune opere di Alessandra Cocchi saranno presenti nella mostra collettiva The portable Show presso la Broadway Gallery di New York dal 1 dicembre al 15 dicembre 2008 organizzata da Stefania Carrozzini per International Art Media e Fondazione D’Ars.
Alessandra Cocchi vive e lavora a Cesena, e crea opere utilizzando soprattutto la carta sia come supporto che come materiale espressivo.
Nonostante sia attenta ai fenomeni dell’arte e della cultura contemporanea, non si lascia trascinare dalla moda del momento, segue un suo personale percorso espressivo.
Ogni lavoro è quindi legato a una particolare atmosfera spirituale, sia che si tratti dei rilievi su carta, sia che si tratti delle sculture in carta riciclata.
Gli elementi che caratterizzano il suo stile sono lo sviluppo di un linguaggio sintetico, la creazione di immagini oniriche e sospese, l’equilibrio tra libertà immaginativo-fantastica e rigore essenziali. Le sue opere sono state definite “metafore dell’esistere” in un leggero e intimo “canto dell’anima”.
Tutti gli artisti che hanno interesse a pubblicare le loro opere in una mostra online nell’Art gallery del sito geometriefluide.com, possono contattare l’amministratore del sito.